Le novità di Buy Now Pay Later

Abbiamo già discusso estensivamente del fenomeno Buy Now Pay Later (BNPL) e quali conseguenze abbia per il retail. BNPL è un nuovo metodo di pagamento che permette ai clienti di dividere l’importo degli acquisti in più rate per un periodo di tempo più lungo, di solito senza costi aggiuntivi e senza verifiche del credito. L’aspetto positivo è che i commercianti ricevono effettivamente l’intero importo dell’ordine fin da subito. 

Tutto sommato non sorprende che il metodo di pagamento stia crescendo a tassi sorprendenti. Ma come in qualsiasi altro settore con una crescita sorprendente, molte cose sono successe nell’arco di pochi mesi. Di seguito, discutiamo gli aggiornamenti, i risultati e le nuove tendenze sull’argomento.

Microsoft Edge integra la soluzione BNPL di Zip

Recentemente Microsoft ha incorporato Zip (che si chiamava Quadpay) nel suo browser Edge. La collaborazione permette agli utenti di dividere qualsiasi ordine online entro i 1000 dollari in quattro pagamenti senza interessi, per un periodo di sei settimane grazie alla tecnologia Buy Now Pay Later. Se la funzionalità uscirà dalla fase di test con successo, sarebbe la prima volta che un browser integra una soluzione BNPL e la rende disponibile di default ai suoi utenti. 

Vale la pena notare che c’è una doppia strategia qui. In primo luogo, collegando un account Microsoft con uno Zip, gli acquirenti saranno in grado di avere un’esperienza di checkout più veloce e semplice, poiché le informazioni di pagamento sono memorizzate in modo sicuro in attesa del prossimo acquisto. In secondo luogo, sia il solution provider sia il browser ottengono un vantaggio dalla collaborazione: gli utenti potrebbero passare a Edge se possono ottenere un accesso facile ai pagamenti flessibili, mentre Zip ottiene potenzialmente una maggiore base di clienti.

Cosa implica questo per il futuro dello shopping online? È  probabile che sempre più browser cercheranno di replicare il modello incorporato da Microsoft e Zip, estendendo implicitamente la portata dei metodi di pagamento alternativi. Nota del redattore: dal momento in cui scriviamo, Klarna ha anche rilasciato un’estensione Chrome opt-in. 

Lo shopping del Black Friday è incentivato dal metodo di pagamento

Durante i grandi eventi retail come il Black Friday, pagare a rate è una grande opportunità per accaparrarsi il maggior numero possibile di offerte e i consumatori lo hanno riconosciuto pienamente quest’anno.  

PayPal ha riportato un aumento di uso del 400% su base annua grazie all’opzione Buy in 4 durante il Black Friday 2021. Più di nove milioni di acquirenti l’hanno usato, di cui un milione per la prima volta durante il mese di novembre. Afterpay ha anche evidenziato un aumento del 34% su base annua, mentre la crescita di Klarna ha raggiunto il 53% durante il Cyber Monday. Considerato che le carte di credito e di debito sono lo strumento preferito per i pagamenti, c’è ancora molto spazio per crescere ulteriormente. 

Klarna lancia una partnership con Harrods per Buy Now Pay Later in-store

Il nostro partner ufficiale, la svedese Klarna, ha recentemente annunciato una partnership con Harrods, il famoso grande magazzino di Knightsbridge a Londra. La mossa in vista della stagione dello shopping natalizio permette agli acquirenti di utilizzare l’offerta Buy Now Pay Later di Klarna per tutti i suoi prodotti di bellezza sui canali online e offline. 

Considerando l’alto AOV di Harrods, questa iniziativa sarà estremamente utile per dilazionare le rate di pagamento senza influire sul punteggio di credito, permettendo ai clienti di dare priorità alla qualità rispetto alla quantità. Ancora più importante, tuttavia, è il fatto che ciò segna l’entrata definitiva del settore fintech nell’universo fisico dopo essere stato in precedenza sinonimo di pagamenti digitali. È anche una mossa potente contro le compagnie di carte di credito, poiché la tendenza del Buy Now Pay Later sta cercando di rendersi disponibile ovunque, proprio come le carte di credito. 

In futuro gli acquirenti possono aspettarsi che i negozi fisici che offrono Buy Now Pay Later aumentino significativamente di numero.  

BNPL si sta espandendo in diversi settori

Con i pagamenti differiti che sono enormemente popolari per le spese legate alla moda, all’arredamento e alla decorazione, alla bellezza, all’elettronica e ad altri beni di consumo confezionati, stiamo iniziando a vedere una maggiore diversificazione dei casi d’uso. Di seguito, potete scoprirne alcuni.

  1. Cibo e bevande. Per esempio l’opzione di pagamento potrebbe essere sfruttata al bar o al ristorante preferito. La catena di pub Australian Venue Co ha recentemente annunciato di voler introdurre l’opzione Afterpay in 160 locali. La notizia è stata accolta con sentimenti contrastanti, dato che gli scettici mettono in guardia sulle possibili conseguenze finanziarie derivanti dallo spendere troppo senza essere pienamente consapevoli delle transazioni. 
  2. Abbonamenti. Afterpay permetterà anche alla sua soluzione Buy Now Pay Later di essere usata negli Stati Uniti per gli abbonamenti (ad esempio, abbonamenti alla palestra, abbonamenti di intrattenimento e servizi online) in quello che si presenta come un modo innovativo di mescolare due delle tendenze retail più prospere sul mercato. 
  3. Assicurazione auto. Atome, il principale fornitore BNPL in Asia meridionale, ha stretto una partnership con Bjak, una piattaforma assicurativa locale, per consentire tre rate divise, con opzioni per sei e dodici pagamenti. 

Grazie a vantaggi come il controllo del credito morbido, l’approvazione istantanea e la mancanza di commissioni di interesse, è solo una questione di tempo prima che Buy Now Pay Later venga integrato in altri settori. Possiamo già immaginare la sua applicabilità per  vacanze, automobili, assistenza sanitaria e persino nel settore immobiliare. Le banche fanno bene a prenderne atto. 

I canali B2B stanno sperimentando il BNPL 

Il B2C non è l’unico modello di business che adotta l’opzione di pagamento flessibile: anche il B2B sta saltando sul carro. Per esempio Mastercard ha appena lanciato una carta commerciale BNPL per le piccole e medie imprese (PMI) nella regione Asia-Pacifico. L’azienda sta quindi facendo un passaggio importante, offrendo Buy Now Pay Later alle imprese invece che ai consumatori finali, in modo che possano rendere più fluidi i processi della catena di approvvigionamento effettuando pagamenti periodici per gli acquisti da 80 milioni di commercianti. 

Questa carta Pay & Split sarà incredibilmente utile per le imprese, soprattutto dopo che hanno lottato per ottenere prestiti durante la pandemia di COVID-19. Aiuterà anche le PMI a consolidare un rating di credito, utile quando si fa domanda per opzioni di credito formali e più robuste.

Cambiamento perpetuo e innovazione

Questi sono solo alcuni dei principali eventi che accadono nel settore dei pagamenti, un settore che è pieno di innovazione. Ci sono altri sviluppi interessanti che meritano di essere approfonditi e molti altri emergeranno presto. In conclusione, i retailer devono tenere traccia di questi cambiamenti e inserirli nelle loro strategie, altrimenti potrebbero rimanere indietro. 

Leggi altre: storie simili a questa
Trends

Come si evolve il mondo del retail dell’elettronica di consumo

Il settore dell’elettronica di consumo è un affascinante caso di studio per l’ecommerce: un settore in cui ogni…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

Le ultime tendenze dell’ecommerce di elettronica di consumo

Il mercato dell’elettronica di consumo è uno dei settori in più rapida evoluzione nell’ecommerce. Il riconoscimento dei brand…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

La storia del Live Shopping in sintesi

Il Live Shopping (LS) è considerato all’unanimità come una delle principali forze motrici per la crescita dell’ecommerce nel…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

I principali vantaggi del Live Shopping

Il Live Shopping è uno dei canali più promettenti per l’ecommerce del prossimo futuro, tanto che acuni dei…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

4 statistiche relative al Live Shopping da tenere in considerazione

Il Live Shopping, l’esperienza di ecommerce che combina i video in diretta con le funzionalità di un tradizionale…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

5 tendenze del retail fashion online per aumentare le vendite

Ogni giorno spuntano nuove tecnologie per implementare il modello di business, migliorare l’esperienza del cliente, collegare i negozi…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

Marketplace: cannibalizzazione del canale o sinergia?

L’ecommerce ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni, spinta in parte dal successo di marketplace come Amazon…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

NFT e moda: sbloccare un nuovo mondo virtuale per l’ecommerce

I civili stanno andando sulla luna, le criptovalute sono l’ultima mania e gli universi virtuali si stanno espandendo…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

Marketplace: minaccia, tendenza o favoletta?

Il numero di marketplace nello spazio ecommerce è esploso negli ultimi due anni. La tendenza viene stimolata soprattutto…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Scoprine di più