Strategia

Le principali tendenze del Black Friday 2021 nel mondo dell’ecommerce

Gabriela Porto
Gabriela Porto October 22, 2021
Le principali tendenze del Black Friday 2021 nel mondo dell’ecommerce

Mentre il Black Friday e il Cyber Monday si avvicinano sempre di più, i retailer devono essere pronti a realizzare le condizioni per il successo delle vendite e dello shopping, utilizzando le loro armi più efficaci. È prioritario creare la giusta esperienza di shopping online per il Black Friday, curando gli aspetti di marketing e inventario, e avvalendosi dei giusti venditori per soddisfare i clienti sia online sia nei negozi fisici. 

Osservando le statistiche e guardando gli eventi passati dal 2020 al 2021, i venditori possono pianificare una prospera stagione di shopping natalizio. Attraverso la ricerca e i numeri, abbiamo delineato alcune delle più forti tendenze dell’ecommerce al momento e come puoi adattarle nella tua strategia del Black Friday 2021.

Tendenze ecommerce del Black Friday 2021

Il 2020 ci ha insegnato che il passaggio al digitale è qui per restare. Lo shopping online durante il Black Friday 2020 ha registrato una grande crescita rispetto agli anni precedenti. C’è stato un aumento del 21,6% rispetto all’anno precedente nella quantità di denaro speso durante il Black Friday. I consumatori hanno speso più di 9 miliardi di dollari, secondo la ricerca di Adobe Analytics

Anche noi di VTEX abbiamo registrato dei numeri da record nel 2020, con un aumento del 63% del volume totale di transazioni rispetto al 2019 e un aumento dell’8,53% dell’importo medio degli acquisti. 

La differenza dei risultati tra il 2020 e il 2021 ha dimostrato che ci sono stati cambiamenti nel comportamento dei consumatori e le tendenze che seguono sono coerenti con le loro aspettative di un’esperienza di shopping piacevole e scorrevole. Ecco alcune delle tendenze da tenere d’occhio e come capitalizzarle per trarre il massimo dal Black Friday e dal Cyber Monday 2021.

Esperienze incentrate sul cliente

I clienti troveranno sempre dei modi per dedicarsi agli acquisti, quindi è importante investire in esperienze incentrate sul cliente che li farà tornare. Iniziative come l’offerta di regali, esperienze uniche come il live shopping, una solida strategia di immagine del brand sono solo alcuni elementi che avvicinano i clienti. 

Ciò può aumentare le vendite e la scoperta di nuovi prodotti, specialmente quando si favorisce il coinvolgimento e si costruiscono solide relazioni cliente-brand. Ma l’esperienza del cliente non è solo offrire dei vantaggi o buoni sconti. Si tratta di molto di più.

Navigazione scorrevole

Anche quando si acquista online, i clienti vogliono lo stesso look and feel dell’acquisto in negozio. Offrire un tempo di caricamento della pagina rapido, una corretta disponibilità dei prodotti, informazioni sui prezzi e un’esperienza di checkout scorrevole sono solo alcune delle cose che i clienti si aspettano quando fanno acquisti online. 

Tempo di caricamento della pagina

La velocità è tutto quando si tratta del mondo digitale. Una ricerca ha dimostrato che il tempo di caricamento di una pagina ha un impatto diretto sulla frequenza di rimbalzo. E i clienti sono un po’ impazienti. Non appena il tempo di caricamento della pagina supera i 3 secondi, la frequenza di rimbalzo sale al 38%. Assicurati di controllare se il tuo sito web sta seguendo tutte le linee guida, specialmente con immagini ottimizzate ed eliminando qualsiasi contenuto extra e inutile.

Pagamenti

Offrendo una serie di opzioni di pagamento completamente digitali ai clienti, le aziende sono in grado di offrire anche diversi vantaggi come politiche di cashback, pagamento istantaneo, ricevute e tassi di interesse più bassi. La fase del pagamento deve essere vista come una parte del processo di acquisto e non solo come una conseguenza di esso. Ecco perché le esperienze di checkout contano così tanto quando si parla di pagamenti digitali: è la parte più cruciale del processo di acquisto online e renderlo perfetto garantisce un minor tasso di abbandono del carrello.

Esclusività

L’importanza dell’esclusività è qualcosa che dovrebbe essere un elemento prioritario nella mente dei retailer. Offrendo sconti e vantaggi esclusivi, i clienti si sentono valorizzati. In un mondo in cui i brand guidati dai valori sono costantemente sotto i riflettori, i venditori devono trovare un modo per toccare il cuore dei loro clienti.

Un buon esempio di esclusività è l’uso di programmi di fedeltà e iscrizioni per offrire spedizioni gratuite, sconti e offerte anticipate per i clienti che sono già in relazione con il brand. E la diffusione di questi programmi è un modo rapido ed efficace per attirare altri clienti al tuo sito e, di conseguenza, al tuo marchio.

Alcuni altri esempi di vantaggi esclusivi includono:

  • Sconti per i primi clienti;
  • Sconti su altre app;
  • Spedizione gratuita;
  • Regali su ordini superiori a un certo valore.

L’importanza dell’ecommerce su dispositivi mobili

Una cosa che è cambiata significativamente dal Black Friday 2020 al Black Friday 2021 è il ruolo dei dispositivi mobili nelle vendite online. Anche se la crescita dell’uso dei dispositivi mobili non è una novità e va avanti da anni, nel 2020 ha raggiunto un picco.

Più tempo trascorso sui social media, nuovi canali di acquisto tramite app e il miglioramento e l’ottimizzazione dei siti web mobili hanno portato a un eccezionale aumento delle vendite attraverso questi dispositivi. Durante il Black Friday 2020 le vendite online su dispositivi mobili hanno superato quelle su desktop del 24% e i clienti di VTEX hanno registrato che più della metà dei loro ordini totali sono stati effettuati tramite dispositivi mobili.

Tenendo in considerazione questo fatto diventa chiaro che un buon investimento sui canali mobili è fondamentale per una straordinaria operazione di vendita durante il Black Friday 2021. La durata dell’attenzione su mobile è minore che su desktop, quindi ottimizzare e rendere il percorso del cliente più facile possibile è un altro modo per fidelizzare i consumatori anche attraverso i dispositivi mobili.

Ottimizzazione per i dispositivi mobili 

I siti dovrebbero essere ottimizzati per i dispositivi mobili, ma per eventi come il Black Friday, è bene concentrarsi sul checkout, cercando modi per rendere il pagamento più facile per gli utenti mobili: dopo tutto, la battaglia per alcuni articoli può essere difficile e l’unico modo per garantire davvero un ordine è pagare. 

In un momento in cui i clienti sono fortemente orientati agli acquisti, ha perfettamente senso guidarli attraverso il checkout rapidamente, evitando qualsiasi attrito che potrebbe scoraggiarli. Per questo motivo offrire un’esperienza di guest checkout è imprescindibile, eliminando qualsiasi tipo di passaggio extra che può portare i clienti a rinunciare ad effettuare il loro ordine. Sempre a questo proposito, i metodi di pagamento facili fanno una grande differenza per il mobile, specialmente Google Pay e Apple Pay.

Social media

I social media hanno giocato un ruolo importante, specialmente con le nuove funzioni di social selling di Instagram e Facebook. Secondo un sondaggio di Forrester, il 48% degli intervistati considera la comunicazione con l’acquirente uno dei principali vantaggi del social selling. Il 45% di loro ha menzionato il fatto di rimanere in contatto con l’acquirente durante il ciclo di vendita, e il 41% ha citato come benefici tassi di vendita più alti e produttività del venditore.

Oltre ad aiutare i brand a raggiungere i loro obiettivi di vendita, rende anche facile la scoperta di prodotti e marchi. Il social selling elimina qualsiasi tipo di attrito nella decisione di acquistare, rendendo possibile completare un ordine senza lasciare la tua app preferita sui social media. Recentemente anche TikTok ha preso parte a questa tendenza.

Con il social selling arriva il commercio conversazionale. Attraverso i chatbot o gli addetti alle vendite, i brand sono in grado di replicare l’esperienza in-store dell’assistenza ai clienti attraverso domande e risposte in tempo reale.

Solida strategia dei contenuti

Il Black Friday porta enormi picchi di traffico da parte degli acquirenti in cerca di occasioni. Questo lo rende un’eccellente opportunità per i retailer di capitalizzare l’alto traffico di ricerca. L’interesse per le ricerche del Black Friday aumenta di anno in anno, specificamente da metà ottobre in poi, e con un picco durante la settimana del Black Friday.

Il contenuto può essere determinante, specialmente durante il periodo natalizio in arrivo. Creando belle e toccanti storie legate al tuo prodotto e al tuo marchio, i clienti possono capirne l’impatto e simpatizzare con ciò che viene raccontato. 

È anche fondamentale pensare ai termini corretti e alle migliori parole chiave SEO da usare. Il modo migliore per farlo è usare strumenti come Google Trends, SEMRush e altri siti web specializzati in SEO.

Attento alle tendenze e sii preparato!

L’esperienza del Black Friday è cambiata drasticamente negli ultimi anni e ora gli acquirenti e i retailer sono molto più saggi su come trarre i massimi vantaggi. Ma ciò che non è cambiato è il potenziale del Black Friday, impareggiabile a qualsiasi altro evento, per aumentare le vendite. È tutta una questione di trovare un’opportunità e imparare come avvicinarsi alle nuove aspettative dei clienti, convertendolo in un evento retail molto redditizio attraverso le già note offerte del Black Friday.

Leggi altre: storie simili a questa
Strategia

Come rendere il tuo ecommerce B2B più accattivante

L’ecommerce è cresciuto molto negli ultimi anni ed è diventato sempre più presente nella vita di molti consumatori.…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Come l’app VTEX Live Shopping può incrementare la tua crescita

Il Live Shopping è considerato il futuro dell’ecommerce e ha catturato l’attenzione di molti brand che vogliono far…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Come i contenuti di Live Shopping possono avere un impatto che va oltre lo streaming

Il Live Shopping è una delle tendenze più importanti nel prossimo futuro dell’ecommerce, soprattutto per l’elevato coinvolgimento che…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Le migliori pratiche per la gestione omnicanale

Quando si parla di omnicanale, si pensa che sia un concetto nuovo creato dai professionisti del campo. Ciò…

Kathy Dyer
Kathy Dyer
Strategia

Cosa dovrebbero tenere in considerazione i brand di elettronica di consumo quando scelgono una piattaforma ecommerce

Il mercato dell’elettronica di consumo è uno dei settori che ha maggior successo nel mondo dell’ecommerce. Le aziende…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategy

Ecommerce multicanale e omnicanale: capire le differenze

Il retail tradizionale si è evoluto rapidamente negli ultimi anni, spostandosi gradualmente verso il regno digitale, soprattutto dopo…

Omar Trejo
Omar Trejo
Strategia

Competenze ecommerce di un professionista del commercio digitale

Essendo un’azienda che mira a diventare la voce di riferimento del settore del commercio digitale, VTEX comprende il…

Adriane Almeida
Adriane Almeida
Strategia

Come sviluppare una strategia omnicanale: quattro elementi da considerare

Cos’è una strategia omnicanale? La strategia omnicanale riunisce il commercio digitale, il commercio fisico, il commercio multicanale, il…

Robert Cain
Robert Cain
Strategia

Nove differenze fondamentali tra ecommerce B2C e B2B

Hai mai pensato a come ogni modello di business richiede un’architettura e un insieme di caratteristiche differenti? Un…

Iris Irikura
Iris Irikura
Scoprine di più