Trends

Le ultime tendenze dell’ecommerce di elettronica di consumo

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar April 20, 2022
Le ultime tendenze dell’ecommerce di elettronica di consumo

Il mercato dell’elettronica di consumo è uno dei settori in più rapida evoluzione nell’ecommerce. Il riconoscimento dei brand come innovatori tecnologicamente avanzati li spinge a trovare nuovi modi di coinvolgere i clienti per posizionarsi nel mercato, e negli ultimi anni questa volontà di offrire qualcosa in più si è concretizzata attraverso l’ecommerce.  

Anche aziende di elettronica di consumo come Apple e Samsung hanno sperimentato un’importante crescita dei loro negozi online, dall’essere visti come minacce dai retailer, all’essere il pane quotidiano del settore e dei consumatori.

Questa attenzione diretta al consumatore si è anche trasformata in una tendenza adottata da molti altri settori. Proprio quest’anno, Nike ha tagliato circa la metà dei suoi account di vendita all’ingrosso in Nord America per concentrarsi sul proprio sito web. Di seguito, analizzeremo tre strategie che stanno guadagnando terreno nello spazio dell’elettronica di consumo e potrebbero presto trovare posto in altri settori.

1. Vendere qualcosa in più dei prodotti

Nonostante l’aver preso distanza da grossisti e retailer, la maggior parte delle aziende globali di elettronica di consumo non ha ancora raggiunto una realtà in cui la maggior parte delle vendite proviene dai siti web. Questo è dovuto a diversi ostacoli, il principale dei quali sono gli operatori telefonici che, tra l’altro, è una situazione che potrebbe cambiare. Pertanto, le aziende devono impostare i loro negozi online come uno strumento utile non solo con le vendite dirette.

Questa evoluzione naturale ha portato a una tendenza in cui le aziende vedono i siti web come uno strumento utile non solo per evidenziare i prodotti, ma anche per stabilire in modo chiaro l’identità del brand e come i potenziali acquirenti la percepiscono. Di conseguenza, i consumatori potrebbero non comprare sempre attraverso il sito web del marchio, ma ogni volta che lo visitano saranno più prossimi a un acquisto. Anche i leader aziendali di Dell e HP sono d’accordo. 

Secondo Thiago Garcia, VP of Customer Experience for North America presso VTEX, un’azienda leader nel settore tecnologico ha identificato che un cliente può avere fino a 30 interazioni con un prodotto prima di decidersi su un acquisto. In quanto brand, se potessi essere la fonte di informazioni per qualsiasi cliente e per estensione, controllare la maggior parte di quelle interazioni, non lo faresti?

“Oggi, un’azienda è in grado di prevedere dove si trova un consumatore nel suo percorso e di quali informazioni ha bisogno per avvicinarsi all’acquisto. Quindi il tuo sito web può aiutare una vendita ovunque si verifichi, ed è necessario che le aziende lo riconoscano e cerchino di capire meglio il percorso di acquisto”.

Thiago Garcia, VP of Customer Experience for North America presso VTEX.

2. Meno specifiche

Parlando di posizionamento del brand, anche il modo in cui le aziende di elettronica di consumo parlano dei loro prodotti si è evoluto negli ultimi due anni. La maggior parte dei produttori è passata dall’avere una scheda tecnica come base della pagina del prodotto ad averla come una pagina nascosta che bisogna cercare attivamente. Tutto ciò serve uno scopo molto importante per la maggior parte dei brand. 

“Stiamo assistendo, nelle vendite, a uno spostamento dal discorso tecnologico. Una volta si diceva ‘Questo ha la migliore RAM, l’ultimo processore, ecc.’, ma i consumatori hanno iniziato a chiedere ‘È adatto a me’? Perché è un buon prodotto?’, così le vendite si sono incentrate sui casi d’uso o sulle esperienze”. 

Thiago Garcia, VP of Customer Experience for North America at VTEX.

Garcia ha anche sottolineato che i produttori tendono a concentrarsi sulle funzionalità del prodotto e non sul modo in cui il prodotto interagisce con il cliente, cosa che potrebbe essere molto più interessante per loro. “In questo modo un produttore diventa un marchio”, dice Garcia.

3. I (prossimi) servizi di abbonamento hardware

Per anni, gli operatori hanno offerto il rinnovo automatico dei piani telefonici nella maggior parte dei mercati del mondo. Questo lega i consumatori ai piani degli operatori e limita parzialmente i modelli di telefono a cui hanno accesso. Ma cosa succederebbe se le aziende di elettronica di consumo offrissero le stesse alternative direttamente ai consumatori? 

Questa è già una realtà in alcuni mercati. In Messico, iShop, un cliente di VTEX, ha stabilito una partnership con Citibank per offrire “iPhone for Life” e “iPad for Life” ai clienti titolari di carta. Si dice che Apple stia cercando di offrire lo stesso servizio negli Stati Uniti. 

I consumatori in molti mercati sono già abituati ai servizi di abbonamento a siti web come Amazon, che offrono uno sconto del 10% quando si preordina lo stesso prodotto per consegne mensili o settimanali invece di un acquisto una tantum. 

Sappiamo già che ci sono clienti che sono sempre alla ricerca dell’ultima occasione o quella più conveniente e i servizi di abbonamento potrebbero garantire loro di trovarsi in prima fila per le offerte future. 

Impostare il ritmo per il futuro

Lo spazio dell’elettronica di consumo è un grande case study per l’acquisizione di clienti, la conservazione dei clienti e la fedeltà al marchio. Tutto questo si traduce in strategie di ecommerce innovative che stabiliscono il ritmo per il resto dei settori che adottano e adattano ciò che meglio serve i loro obiettivi. 

Quindi quali sono le prossime novità? I marchi stanno cercando modi per offrire esperienze di acquisto migliori, che potrebbero trasformarsi in nuovi mondi per i clienti. Nel frattempo, quando si tratta di strategie di ecommerce, conviene tenere d’occhio l’elettronica di consumo. E VTEX, con aziende come Samsung, Sony e Motorola nel suo portfolio clienti, sa un paio di cose sull’innovazione tecnologica e sulle esperienze dei consumatori. Contattaci se vuoi collaborare.

Leggi altre: storie simili a questa
Trends

Lasciati ispirare da chi innova il mondo ecommerce dell’elettronica di consumo

Il mercato dell’elettronica di consumo è uno dei più innovativi nel panorama dell’ecommerce. Le aziende di questo settore…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

Come si evolve il mondo del retail dell’elettronica di consumo

Il settore dell’elettronica di consumo è un affascinante caso di studio per l’ecommerce: un settore in cui ogni…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

La storia del Live Shopping in sintesi

Il Live Shopping (LS) è considerato all’unanimità come una delle principali forze motrici per la crescita dell’ecommerce nel…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

I principali vantaggi del Live Shopping

Il Live Shopping è uno dei canali più promettenti per l’ecommerce del prossimo futuro, tanto che acuni dei…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

4 statistiche relative al Live Shopping da tenere in considerazione

Il Live Shopping, l’esperienza di ecommerce che combina i video in diretta con le funzionalità di un tradizionale…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

5 tendenze del retail fashion online per aumentare le vendite

Ogni giorno spuntano nuove tecnologie per implementare il modello di business, migliorare l’esperienza del cliente, collegare i negozi…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

Marketplace: cannibalizzazione del canale o sinergia?

L’ecommerce ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni, spinta in parte dal successo di marketplace come Amazon…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

NFT e moda: sbloccare un nuovo mondo virtuale per l’ecommerce

I civili stanno andando sulla luna, le criptovalute sono l’ultima mania e gli universi virtuali si stanno espandendo…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

Marketplace: minaccia, tendenza o favoletta?

Il numero di marketplace nello spazio ecommerce è esploso negli ultimi due anni. La tendenza viene stimolata soprattutto…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Scoprine di più