Most Popular

Guida alla trasformazione digitale nel settore della moda

Andreea Pop
Andreea Pop October 14, 2020
Guida alla trasformazione digitale nel settore della moda

Questo articolo riguarderà: quando l’e-commerce diventa essenziale; 5 funzionalità che servono al tuo sito web e che VTEX può fornirti; i vantaggi dell’omnicanalità; i marketplace, una tendenza che resterà nel tempo; il futuro della moda è collaborativo.

Dall’inizio del 2020 il mondo è stato scosso dalla pandemia di Covid-19 che ha colpito non solo la popolazione, ma anche le aziende. Il dato più drammatico di questa situazione è che probabilmente non torneremo alla normalità molto presto. In questo momento è sottinteso che una mentalità rivolta all’improvvisazione, all’adattamento e al superamento è cruciale per la sopravvivenza delle aziende.

Specialmente per il settore della moda (che già si trovava in una situazione difficile a causa del rallentamento della crescita, delle controversie tariffarie e dei rischi di recessione), le implicazioni sono numerose e preoccupanti. I lockdown a livello nazionale hanno comportato la chiusura temporanea dei negozi fisici, per cui molti negozi che non erano dotati di canali di vendita online sono stati colti alla sprovvista. Il destino incerto di giganti attualmente in difficoltà come Debenhams, Oasis, J.C. Penney e Neiman Marcus ha forse evidenziato come mai prima d’ora un’altra possibile “apocalisse del commercio al dettaglio”, che ne minaccia il futuro nelle vie principali delle città. Infatti, soltanto negli Stati Uniti, più di 25.000 negozi dovrebbero chiudere nel 2020

La crisi sanitaria ha causato interruzioni nella catena di approvvigionamento del settore della moda: molti centri logistici e di produzione hanno cessato o rallentato le operazioni. Si è così instaurato un circolo vizioso: le merci della stagione passata si sono accumulate, mentre l’inventario della prossima stagione sta subendo ritardi.

Oltre a tutto ciò, l’ambiente macroeconomico non sembra promettere bene: la Banca Mondiale prevede che l’economia globale sprofonderà nella peggiore recessione dai tempi della seconda guerra mondiale. Inoltre, in seguito a moltissimi licenziamenti, ai tagli agli stipendi e all’aumento di congedi forzati, le persone sono diventate meno inclini a spendere i propri soldi nell’abbigliamento. Secondo il censimento ufficiale degli Stati Uniti (maggio 2020), la domanda di abbigliamento è crollata del 62,4% negli Stati Uniti e del 50,5% nel Regno Unito rispetto ai dati del 2019. È comparsa la cosiddetta “quarantena degli acquisti”; se le previsioni della direttrice di Vogue Anna Wintour sono corrette, questo fenomeno è destinato a innescare cambiamenti a lungo termine nei comportamenti dei consumatori.  

Questi sono solo alcuni dei fattori che pesano sul settore che nel 2019 ha prodotto un fatturato annuo globale pari a 2,5 mila miliardi di dollari. Anche se la situazione potrebbe apparire disastrosa, la digitalizzazione e l’innovazione possono aiutare a spianare la giusta strada per il futuro. Esperti del settore hanno dichiarato che “in tempi difficili la fortuna aiuta gli audaci” e noi, in quanto fornitori visionari di una piattaforma, non potremmo essere più d’accordo. Continua a leggere il seguente articolo per avere una panoramica sulle sfide attuali e future del settore della moda e per conoscere quali soluzioni propone VTEX. Sii audace insieme a noi, affronta in sicurezza questo momento storico senza precedenti e vola verso nuove vette.

Quando l’e-commerce diventa essenziale

I rivenditori del settore della moda senza un canale di vendita online sono stati completamente colti alla sprovvista quando, al culmine della pandemia, i governi hanno imposto regole di distanziamento sociale. Il periodo del Coronavirus ha messo in risalto rischi preesistenti, come la catastrofica combinazione tra il pagamento di affitti alti e uno scarso traffico pedonale. Tale situazione lascia molto spesso i rivenditori tradizionali senza un’uscita di emergenza, ovvero senza un flusso di entrate alternative. Alcune ricerche mostrano che anche solamente due mesi di chiusura lasceranno in difficoltà finanziarie l’80% delle aziende del settore della moda e prevedono che le cifre record del 2019 relative alle chiusure permanenti dei negozi verranno superate da quelle del 2020. Pertanto, proprio come un investitore diversifica il proprio portfolio, avere un canale di vendita extra può garantire una copertura contro queste tipologie di rischio. Vista la limitata possibilità di esperienze d’acquisto fisiche, quale altra via resta se non quella di sfruttare il mondo dell’e-commerce?

I progressi tecnologici, insieme ai cambiamenti nel comportamento dei consumatori, hanno portato alla crescita di canali di vendita online per i rivenditori. La diffusione globale di Internet ha gradualmente introdotto l’e-commerce tra la popolazione: i Millennial e la Generazione Z hanno promosso a pieni voti lo shopping online, apprezzandone l’accessibilità, la diversità e la comodità. Inoltre l’ascesa di siti web e di app per dispositivi mobili ha indirizzato lo sviluppo dell’e-commerce verso nuove mete grazie ai nuovi canali di vendita che si sono affacciati all’orizzonte: nel 2019 più di un terzo delle vendite online è stato realizzato attraverso gli smartphone

Secondo Statista, i ricavi totali del mercato delle vendite online sono cresciuti del 5% in due anni, dal 2017 al 2019. Il 2020 è certamente un anno cruciale, ma in realtà ha solo accelerato un trend che già era positivo: i consumatori sono rimasti bloccati a casa senza altra possibilità se non quella di comprare online. Nel 2020 il 13% dei consumatori europei ha cercato rivenditori online per la prima volta. I protagonisti dell’e-commerce ne hanno beneficiato enormemente: nella seconda settimana di luglio gli acquisti online sono aumentati del 68% su base annua. Inoltre ci sarà un continuo incremento delle vendite fino a quando la crisi sanitaria non verrà arginata, considerato che il commercio digitale si presenta come l’opzione più sicura per fare acquisti sebbene i negozi fisici abbiano riaperto.

Tuttavia, non ti stiamo consigliando di investire tutto sull’e-commerce e di dimenticare i tradizionali canali di vendita al dettaglio. Dopotutto, l’80% delle vendite del settore moda normalmente avviene all’interno di negozi fisici, perché nulla può battere l’esperienza concreta del cliente che prova i vestiti, riceve consigli dal personale ed esplora i corridoi del negozio al ritmo di playlist accuratamente scelte. Acquistare abbigliamento e accessori non si riduce solamente all’ottenimento di un bene, ma si relaziona al desiderio di far parte di un gruppo e allo stesso tempo di esprimere la propria individualità. L’esperienza tattile di provare i vestiti e il piacere di approfondire il contatto con il brand assicurerà la sopravvivenza dei negozi fisici. Persino i rivenditori di moda che lavorano esclusivamente online, come anche i marketplace, aprono esposizioni dedicate, siano esse temporanee o permanenti. Pertanto, nonostante la previsione dei tassi di crescita dell’e-commerce, la gran parte delle vendite resterà all’interno dei negozi fisici. 

Ora, se le vendite in presenza si rivelano così tanto efficaci a tal punto che vorresti puntare su di esse, sorge spontanea la domanda: perché aprire un canale di vendita online? La risposta più semplice è: per il cliente. L’acquirente apprezza la possibilità di cercare, confrontare e ordinare articoli online, nonostante preferisca fare acquisti di persona. Il 90% dei clienti inizia la ricerca del prodotto online. La flessibilità di avere molteplici canali è l’elemento essenziale per il futuro del settore della moda.

L’ineluttabile realtà è che il commercio digitale è diventato fondamentale e rinunciarvi significa perdere una grande opportunità. Fortunatamente VTEX, con il suo incredibile time-to-revenue, può avviare il tuo sito web di e-commerce in soli 10 giorni. La tua nuova e splendente casa virtuale si aggiornerà autonomamente e sarà interamente scalabile, assicurando un basso costo totale di proprietà e preparando formidabilmente il tuo negozio per la stagione dei saldi e per i grandi eventi commerciali. Il nostro pieno impegno a sostenere il tuo business è garantito dall’architettura multi-tenant della piattaforma: il tuo successo è anche il nostro. Insieme possiamo essere audaci.

5 funzionalità che servono al tuo sito web e che VTEX può fornirti

Nel settore della moda la formula vincente è una combinazione tra brand building e vendite:  l’esperienza del cliente rimane sempre la priorità assoluta. Personalizzazione, migliore utilizzo, tempo di caricamento ridotto, un eccezionale front-end, elementi che sorprendono e deliziano: tutto conta. Ma ora non è il momento di testare e apprendere strategie, è il momento di agire. Quindi ecco una presentazione delle 5 funzionalità di cui il tuo sito web avrà sempre bisogno.

1. Un efficiente Sistema di Gestione degli Ordini (OMS)

Il tuo business online ha bisogno di un OMS che sia flessibile, efficiente e in grado di supportare l’intero ciclo di vita dell’ordine dall’inizio alla fine. Deve tenere in considerazione l’errore umano, deve essere stabile e sicuro e fornire preziosi insight sul comportamento dei clienti. Molto spesso l’OMS è un componente aggiuntivo della tua piattaforma di e-commerce e ha un costo che avresti potuto investire altrove. Ma questo non accade con VTEX!

VTEX OMS è totalmente integrato nella piattaforma VTEX Commerce Cloud. Ti aiuta a centralizzare tutti i tuoi dati su prodotti, inventario ed evasione degli ordini; inoltre ti consente di modificare il valore dell’ordine, sostituire articoli, annullare ordini ed evadere rimborsi parziali, oltre a molto altro. Ottieni una panoramica chiara di tutti i tuoi ordini e semplifica le tue operazioni di gestione.

2. Un meraviglioso Site Editor

Trasferire sul digitale l’efficacia dell’esperienza che si ha nel negozio fisico non è un’impresa semplice: a questo scopo il tuo sito web deve essere in grado di offrire all’utente un’esperienza di alto livello. In un settore altamente competitivo come quello della moda, devi saperti distinguere dalla concorrenza.

Grazie a VTEX Site Editor puoi modificare il tuo front-end senza dover possedere nessuna esperienza nell’ambito della codifica. Gestisci tutti i contenuti con le funzionalità del CMS e progetta facilmente store-front in diverse lingue. Inoltre, puoi creare un’esperienza esclusiva sviluppando pagine di prodotto provviste di movimento e suono attraverso bannerdinamici: il futuro è il video, il futuro è ora. Inoltre, con la possibilità di eseguire test A/B, è tutto nelle tue mani.

3. Un check-out innovativo

Lo sapevi che il 75% dei clienti non conclude i propri acquisti? Indubbiamente ci sono molteplici ragioni per le quali i clienti abbandonano il carrello, tra cui tempi e costi di spedizione inaspettati, tasse aggiuntive o anche solo eventuali ripensamenti. A volte, però, il processo stesso di check-out impedisce la conclusione dell’acquisto. Per esempio, il 22% degli acquisti non viene terminato perché l’utente deve creare un account nuovo, il 15% a causa di preoccupazioni del cliente sulla sicurezza della transazione e il 9% perché il check-out si è rivelato troppo lungo e confuso. In più l’impulso di fare acquisti va e viene, così come le risorse necessarie per effettuare l’ordine, motivo per cui il 17% dei clienti abbandona il carrello per tornarci in un secondo momento

Grazie a VTEX SmartCheckout puoi ridurre il numero di acquisti non conclusi. Non richiede login, diminuisce il tempo di check-out del 50% ed è completamente sicuro. I secondi tentativi di acquisto saranno rapidissimi e sarà necessario solo il codice CVV per confermare l’ordine. Oltre a tutto ciò, grazie all’integrazione Klarna è possibile consentire pagamenti a rate o pagamenti differiti, oltre ad offrire più metodi di pagamento per uno stesso ordine, tra cui le gift card.

4. Un impulso alle vendite

Il 70% dei consumatori europei e statunitensi prevede di ridurre le spese per l’abbigliamento a causa della pandemia. D’altra parte, l’inventario della stagione passata deve essere svuotato per far spazio a quello nuovo. Ogni cliente fedele che continua a comprare è una ricchezza che bisogna valorizzare al massimo. Cosa fare dunque?

Per esempio potresti aiutare i tuoi clienti a fare ricerche efficaci grazie a VTEX Intelligent Search, uno strumento che si serve di un algoritmo basato sull’Intelligenza Artificiale (AI) per fornire funzionalità quali il controllo ortografico, la ricerca di sinonimi e suggerimenti e l’autocompletamento. Scegli come definire, rinominare e riorganizzare molteplici attributi in modo tale da permettere ai clienti di trovare gli articoli in base a taglia, colore, marchio e altro. 

In questo modo puoi aumentare il Valore Medio dell’Ordine (AOV) attraverso il cross-selling e l’up-selling: migliora il tuo merchandising creando offerte, promuovendo lookbook dei prodotti, offrendo combinazioni tra diversi tipi di prodotti e potenziando i suggerimenti forniti dall’IA. Elabora promozioni creative e flessibili in base alle regole, al pubblico e agli obiettivi del tuo business e riduci l’inventario passivo. A marzo 2020 il 56% dei clienti ha dichiarato che le promozioni speciali sono state un fattore determinante nell’effettuare un acquisto. Carrelli persistenti e liste dei desideri ricorderanno ai visitatori del sito gli articoli su cui hanno messo gli occhi, incrementando le vendite a lungo termine. Tutti questi moduli e strumenti funzioneranno ancora meglio nella “nuova normalità” in cui stiamo vivendo!

5. Un’integrazione con i social media

Se i tuoi clienti abituali non stanno danno priorità agli acquisti in questo momento, cerca quelli che lo fanno. In un mondo iper-connesso, il social selling è una miniera d’oro. Infatti l’utilizzo del social selling offre il 45% in più di opportunità di vendita. Dato che lo shopping e la socializzazione virtuale si stanno fondendo, è necessario essere presenti dove si trovano gli acquirenti: sui social media.

Integra il tuo catalogo prodotti su canali come Instagram e Facebook e indirizza i potenziali clienti direttamente al tuo sito web. Valorizza ogni contenuto e convoglia i tuoi clienti. I negozi sono chiusi e i tuoi clienti fanno grande affidamento sugli addetti alle vendite? Nessun problema, fai una sessione di live-streaming e permetti loro di acquistare prodotti senza dover interrompere il video. Il marketing attraverso influencer e hashtag non è mai stato così semplice. In alternativa permetti ai tuoi clienti di condividere i prodotti sui social. I rappresentanti di vendita possono creare e inviare un intero ordine al cliente attraverso un carrello condivisibile, pronto per il checkout. Come ciliegina sulla torta, crea un senso di community attraverso recensioni generate dagli utenti e programmi fedeltà, il miglior meccanismo per incrementare l’adesione al brand.

Ora hai il tuo sito web di e-commerce, fantastico! Ma perché non puntare più in alto?

I vantaggi dell’omnicanalità

L’omnicanalità ti permette di unificare agevolmente le esperienze d’acquisto online e nei negozi fisici per creare un’esperienza cliente autenticamente integrata. Tutti i canali (negozio fisico, sito web mobile, sito web desktop, applicazioni, IoT e qualsiasi altro canale futuro) sono collegati con trasparenza e flessibilità, offrendo ai clienti diverse esperienze d’acquisto e di evasione degli ordini, oltre a fornire al tuo business sistemi intelligenti in tutti gli ambiti operativi.

Esploriamo insieme alcuni vantaggi.

  • Un endless aisle

Non perdere nessuna vendita grazie alla piena visibilità dell’inventario (indipendentemente da dove questo si trovi) e fornisci ai rappresentanti di vendita del tuo negozio informazioni integrate sull’inventario, sul catalogo completo dei prodotti e sulle promozioni attive.

  • Transazioni con carrelli misti

Combina gli ordini di inventario locale con quelli di endless aisle in un’unica transazione per un’esperienza di check-out fluida e senza interruzioni.

  • Molteplici opzioni per l’evasione degli ordini

I tuoi clienti possono optare per la consegna a domicilio dopo aver acquistato nel negozio fisico o per il ritiro in negozio dopo aver ordinato online (più cross-selling per te!). Possono inoltre servirsi dell’opzione di ritiro in strada nel caso di ulteriori lockdown. Tu puoi tagliare i costi logistici attraverso la spedizione dal negozio, lo smart routing, la suddivisione degli ordini e la programmazione delle consegne

  • Una visione a 360º del cliente

I tuoi clienti vengono identificati in tutti i canali, con tutti i dati collegati in un unico account: cronologia degli ordini, carrelli persistenti, sconti. I rappresentanti di vendita apprezzeranno molto le commissioni che questa integrazione permette. 

Con il 90% dei clienti che si aspetta un’interazione coerente tra i canali e l’83% che ritiene il fattore comodità più importante oggi rispetto a 5 anni fa, questa sinergia di tutti i canali è in grado di incrementare il Customer Lifetime Value (CLV) e di portare verso nuove mete la fedeltà al brand. Se consideriamo che il Valore Medio dell’Ordine (AOV) di un normale acquirente omnicanale è maggiore del 15%, possiamo dire che questo sia un ottimo risultato. Il cliente conquista comodità e si interfaccia con un’esperienza di acquisto memorabile, mentre tu puoi usufruire di strumenti per ottimizzare il tuo business. È vantaggioso per tutti!

Con VTEX puoi avere tutto ciò.

I marketplace, una tendenza che resterà nel tempo

Un recente rapporto di Gartner intitolato “10 cose che il Covid-19 cambierà nel commercio digitale” prevede l’accelerazione della nascita e dell’evoluzione di nuovi marketplace in quanto canali aggiuntivi di vendita online. È facile capire il perché: da un lato, per un rivenditore è possibile trovare nuovi clienti e concludere le vendite utilizzando diversi marketplace. Dall’altro, i rivenditori possono convertirsi in marketplace attraverso l’integrazione di altri venditori. Ciò è molto utile quando l’offerta non è abbastanza diversificata. 

Se è vero che ora i marketplace sono più importanti che mai per i rivenditori, è anche vero che si sono affermati come vincitori assoluti già da molto tempo, con oltre il 50% delle vendite globali online effettuate su marketplace nel 2019. Amazon, eBay, AliExpress dovrebbero certamente suonare ormai familiari per chiunque effettui acquisti su internet.

VTEX ha riconosciuto l’importanza dei marketplace online ed è diventata il primo fornitore di una piattaforma totalmente integrata di e-commerce, OMS e marketplace. Grazie alla sua architettura all’avanguardia, VTEX supporta più di 160 marketplace in tutto il mondo in più di 28 paesi. Quindi, se desideri integrarti in un marketplace o crearne uno, VTEX può aiutarti nei tuoi obiettivi in maniera semplice ed efficiente.

Il futuro della moda è collaborativo

L’ultimo rapporto Business of Fashion evidenzia quanto segue:

“Questo è un momento che richiede collaborazione all’interno del settore, anche tra competitor. Nessuna azienda riuscirà ad affrontare la pandemia da sola. Le società che lavorano nel settore della moda devono condividere dati, strategie e insight su come superare la tempesta.”

Non potremmo essere più d’accordo. Noi di VTEX ci siamo dedicati alla costruzione di un ecosistema in cui possiamo imparare gli uni dagli altri, indipendentemente da chi siamo. Crediamo che il futuro sia collaborativo e proprio ora la collaborazione è l’elemento essenziale. Contattaci, richiedi una demo, leggi alcune storie di successo dei nostri clienti come quelle di Iorane e Lion of Porches e unisciti ai nostri rivenditori di moda.

Facciamo evolvere il settore della moda insieme. Cambiamola.

Keep reading: Related stories
Most Popular

VTEX potenzia il Global Digital Marketplace e i punti vendita di AB InBev

La strategia di AB InBev incentrata sul cliente ha portato a una nuova partnership di commercio collaborativo.  Dal…

Bernardo Lemgruber
Bernardo Lemgruber
Scoprine di più
Registro feito com sucesso