Storie dei clienti

Proteggere l’eredità di Frávega con una tecnologia headless

Andreea Pop
Andreea Pop April 22, 2021
Proteggere l’eredità di Frávega con una tecnologia headless

Tutti in Argentina conoscono Frávega e, con una storia di oltre 110 anni, non è difficile capire perché. L’azienda si è gradualmente affermata nel settore degli elettrodomestici, gestendo più di 100 filiali in tutto il paese e arrivando persino a dilettarsi nella produzione. Ma nonostante le sue radici consolidate, Frávega è ben lontana dall’essere un’azienda obsoleta, principalmente grazie a una strategia altamente efficace: lo sviluppo tecnologico sostenibile. 

Tutto per l’omnicanalità

Alcuni anni fa Frávega aveva previsto che il semplice fatto di disporre di un’attività ecommerce non sarebbe stato sufficiente all’interno di uno scenario sempre più competitivo. Frávega credeva invece che una solida strategia omnicanale avrebbe dettato le regole del gioco attraverso l’unione di operazioni online e offline e di valutazioni di IT e di business: tutto ciò a vantaggio del cliente.

“L’omnicanalità è il motore principale dell’unione tra le operazioni online e offline e considera sempre il cliente come il principale stakeholder. Sappiamo che, con l’omnicanalità presente in ogni area delle nostre operazioni, saremo in grado di fornire una migliore esperienza al cliente”.

Juan Pablo Hernandez, Responsabile dello sviluppo dei prodotti ecommerce presso Frávega

Ma per stare in prima linea in questa tendenza, Frávega doveva potenziare significativamente la sua trasformazione digitale, a partire da mentalità e struttura interne. Ad esempio, il team IT, che supportava principalmente le operazioni delle filiali, avrebbe dovuto affiancare l’ecommerce. Allo stesso modo, il team di sviluppo del prodotto, inizialmente concentrato sul supporto dell’ecommerce, è stato notevolmente ampliato, rispetto i suoi due progettisti, e avvicinato al retail fisico per fornire soluzioni tecnologiche che servissero entrambi i canali. Infine, per garantire che entrambi i team fossero allineati al progetto omnicanale, è stata creata una struttura di gestione unificata. 

“Prima l’IT era considerato un male necessario. Oggi se non costruisci sistemi che siano anche versatili, permettendoti di supportare l’intera strategia, resti molto indietro rispetto alla concorrenza”.

Juan Pablo Hernandez, Responsabile dello sviluppo dei prodotti ecommerce presso Frávega

In questo modo, con una visione chiara e un team competente, Frávega ha iniziato a evolversi, diventando un’azienda di retail guidata dalla tecnologia. 

Sviluppo di prodotti sostenibili

Costruire internamente tutte le soluzioni è più facile a dirsi che a farsi. In realtà Frávega, insieme a molte altre grandi aziende di retail che utilizzano la tecnologia, come Grupo Soma e Cobasi, sostiene che non si dovrebbe nemmeno tentare con lo sviluppo interno perché esso presuppone la responsabilità della manutenzione, dell’evoluzione e dei controlli di qualità costanti. Se ti assumi troppe responsabilità, ad un certo punto, la tua squadra e la tua stabilità finanziaria possono essere seriamente compromesse; un concetto formalmente noto come rendimenti decrescenti.  

“Abbiamo deciso di assumere il controllo delle applicazioni che riteniamo essere al centro della nostra attività. Stiamo scegliendo le nostre battaglie in base a ciò che accade sul mercato e se è importante o meno che Frávega abbia una soluzione personalizzata con un impatto sul cliente finale”.

Juan Pablo Hernandez, Responsabile dello sviluppo dei prodotti ecommerce presso Frávega

In effetti, esiste una linea sottile tra lo sviluppo del prodotto costruttivo e distruttivo, che richiede un’attenta selezione e assegnazione della priorità ai progetti secondo criteri rigorosi. Per Frávega, i criteri includono il time-to-market, la difficoltà di implementazione e l’impatto sull’ecosistema di Frávega. Praticamente l’aggiunta di nuovi prodotti dovrebbe, in qualche modo, colmare il divario tra il mondo fisico e quello online. 

“Quando valutiamo se costruire una soluzione, il time-to-market è una delle nostre principali considerazioni: quanto tempo ci vuole per implementarlo e per renderlo disponibile agli utenti? Poi c’è la questione della complessità. Non parliamo di una soluzione pronta all’uso. Prima è necessario collegarla al mondo di Fravega, quindi dobbiamo analizzare l’impatto che ha sulle attuali operazioni e sulla strategia omnicanale”.

Juan Pablo Hernandez, Responsabile dello sviluppo dei prodotti ecommerce presso Frávega
headless technology

Come Fravega utilizza la tecnologia headless di VTEX

Un elemento ritenuto degno di sviluppo interno è stato il sistema di gestione dei contenuti (in inglese Content Management System, CMS). Frávega utilizzava VTEX Commerce Platform dal 2014, ma desiderava modificare e migliorare parti del sistema in base alle esigenze dei suoi clienti. Inoltre desiderava maggiore velocità, flessibilità e autonomia. 

Di conseguenza, Frávega si è occupata della parte superiore del funnel di conversione e ha iniziato a sviluppare una nuova homepage, pagine di prodotto e landing page utilizzando React, oltre a molte altre funzionalità (come la geolocalizzazione e la messaggistica) che sono state gradualmente implementate senza dover interrompere la fruizione del carrello e del checkout di VTEX. I due sistemi, il CMS brevettato di Frávega e la piattaforma ecommerce VTEX, sono collegati attraverso un processo ampiamente conosciuto come commercio headless, che, in poche parole, disaccoppia l’esperienza front-end del cliente dalle funzioni commerciali back-end, permettendo l’evoluzione autonoma di questi due processi. Per garantire che le informazioni siano coerenti durante il percorso di acquisto, indipendentemente dal sistema in carica, un middleware verifica la coerenza dei contenuti. In questo modo, Frávega può personalizzare il suo front-end beneficiando di elementi unici di VTEX come PCI Compliance e SmartCheckout

Questo approccio tecnologico headless è possibile principalmente perché l’architettura di VTEX lo consente. VTEX è una piattaforma SaaS multi-tenant e ha un’infrastruttura cloud basata su microservizi API-first. Ciò significa che qualsiasi rivenditore è libero di scegliere se desidera mantenere la piattaforma nella sua interezza o utilizzare parti di essa tramite API. Questa flessibilità, unita alla saggezza di riconoscere i limiti interni, è ciò che rende la tecnologia headless così eccezionale e ciò che consente a Frávega di proteggere e costruire sulla sua eredità.

“VTEX ci ha sempre supportato, ci ha sempre dato una mano. Fino ad oggi, continuiamo a utilizzare le sue API in questo modello di commercio headless”.

Juan Pablo Hernandez, Responsabile dello sviluppo dei prodotti ecommerce presso Frávega

Leggi altre: storie simili a questa
Customer Stories

Una storia eccezionale: Costruire il negozio online di Carrefour su VTEX IO

Carrefour Brasile ha ricostruito il suo ecommerce, lanciando un nuovo sito web con maggiori prestazioni nella gestione degli…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Storie dei clienti

L’architettura marketplace di Project N95 è stata aggiornata in modo eccezionale

Project N95 è distributore dei fondamentali DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) e di test COVID-19 negli Stati Uniti.…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Storie dei clienti

L’ecommerce dedicato alla lingerie esclusiva di Intimissimi in Brasile

Per gli intenditori di lingerie, Intimissimi è un marchio noto. È un marchio di Calzedonia Group, fondato nel…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

Sostenibilità: l’ingrediente segreto di oltre il 50% degli ordini di miCoca-Cola.cl

Coca Cola Andina è un partner cileno di Coca Cola Company per l’imbottigliamento. In altre parole, l’azienda produce…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

La cultura innovativa di Zona Sul sta rivoluzionando il modo di fare la spesa in Brasile

È il 1999 e il “Millennium bug” preoccupa alcuni ingegneri tech, oltre a spaventare alcune persone. La domanda…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Customer Stories

DIA Argentina: la crescita dei supermercati online attraverso l’omnicanalità

DIA, una catena leader di supermercati di prossimità in Argentina, ha capito subito il valore dell’omnicanalità nel contesto…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

Come un tirocinante di VTEX ha raddoppiato le entrate di uno tra i più importanti retailer

In quanto membri di VTEX abbiamo alcuni obblighi: uno è garantire il successo dei nostri clienti, e un…

Lucila Thompson
Lucila Thompson
Storie dei clienti

Come Zona Sul sta utilizzando l’ecommerce per evolversi digitalmente nel settore del retail alimentare

Con oltre 44 negozi situati nei quartieri di fascia alta di Rio de Janeiro e un’operazione di ecommerce…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Storie dei clienti

C&A: l’ecommerce di fashion retail al suo massimo potenziale

Spinta dal cambiamento del profilo del consumatore e delle abitudini di acquisto, nel 2014 C&A ha iniziato il…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Scoprine di più