Strategia

Come dare priorità alle fasi di una migrazione di una piattaforma ecommerce

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar February 25, 2022
Come dare priorità alle fasi di una migrazione di una piattaforma ecommerce

L’ecommerce è un business veloce e la rapida innovazione che lo caratterizza comporta che, ad un certo punto, i negozi online devono fare una migrazione della piattaforma ecommerce al fine di tenere il passo con le richieste dei clienti.

Abbiamo precedentemente parlato di come identificare quando la necessità di un replatforming è imminente, ed anche di come convincere i team e le aziende di tale necessità. Questi due argomenti, anche se importanti, si concentrano su cosa fare prima del replatforming, ma quali sono i passi da fare una volta che il processo di migrazione è iniziato?

Questo non è un argomento secondario, poiché una buona implementazione è vitale per ottenere i risultati che le imprese di ecommerce si aspettano e che le grandi piattaforme sono in grado di offrire. 

Attenzione al design

Il primo passo importante nel processo di migrazione del sito è la pianificazione. Sia la piattaforma ecommerce sia il negozio online hanno obiettivi chiari e per raggiungerli, è importante capire dove si trovano e cosa devono fare per garantire il successo della nuova piattaforma. 

“La prima cosa da fare è guardare a descrizioni e feedback dei percorsi dei clienti per capire la situazione attuale. Le user stories possono aiutare a verificare ciò che si può ottenere facilmente con una nuova piattaforma, così come il livello di maturità del cliente”. 

Héctor Tinjaca, Professional Service Leader presso VTEX LATAM

Descrizioni e feedback sono la base su cui sarà progettata la nuova implementazione, ed è obbligo della piattaforma avere una tabella di marcia tecnica per realizzare ogni funzionalità essenziale che il retailer necessita nel proprio sito web. Questo significa che ci deve essere un piano per sviluppare nuove caratteristiche e funzionalità entro un certo periodo di tempo e come le caratteristiche attuali interagiranno con quelle nuove al fine di fornire una migliore esperienza utente.

Questa configurazione deve essere compresa dal partner di implementazione e approvata dal cliente. I clienti, i partner e le piattaforme dovrebbero anche redigere una checklist del go-live che elenca tutte le attività da svolgere, così come il programma, compresa la data e l’ora del lancio. 

Stai al passo con l’implementazione

Prima del go-live, la parte principale della migrazione della piattaforma avviene durante la fase di implementazione, dove i cambiamenti diventano più visibili e la flessibilità diviene importante, e diversi team e player iniziano a lavorare insieme per mettere a punto l’esperienza web.

“Qui con il team front-end progettiamo il sito web e in un altro verticale possiamo con i team di implementazione tecnica lavorare per le integrazioni. Questi compiti paralleli accelerano i tempi di consegna utilizzando una metodologia agile”.

Héctor Tinjaca, Professional Service Leader presso VTEX LATAM.

La gestione del cambiamento è un altro argomento importante durante questa fase, poiché è abbastanza chiaro che, dopo la migrazione, alcune aree del sito web funzioneranno in modo diverso da prima. Tutti i membri del team coinvolti devono capire questo cambiamento ed essere in grado di lavorare nel modo richiesto dalla nuova implementazione.

“Se il cliente è maturo ed è abituato a un sito web efficiente, sarà in grado di capire che alcuni processi portano cambiamenti positivi e hanno una certa logica dietro. La piattaforma dovrebbe dare un po’ di formazione per aiutare i clienti a capire il ragionamento dietro le nuove modalità, e perché sono migliori di quello a cui sono abituati”.

Héctor Tinjaca, Professional Service Leader presso VTEX LATAM.

“Tutto a posto?”

La migrazione della piattaforma ecommerce non si ferma al go-live, poiché dovrebbe anche includere un processo di follow-up che mira ad aiutare l’azienda con eventuali intoppi durante l’adozione, così come risolvere eventuali problemi tecnici che potrebbero sorgere durante quei primi giorni e mesi.

“Una volta che la piattaforma sarà attiva, il cambiamento non dovrebbe essere troppo dirompente. Alcune agenzie tendono a fare test molto semplici durante il processo di implementazione, il che si traduce in molti commenti sulla qualità una volta che l’implementazione è fatta”.

Héctor Tinjaca, Professional Service Leader presso VTEX LATAM.

Il periodo di follow-up dovrebbe anche includere un’analisi prima-dopo, che confronta le metriche raccolte prima del go-live con quelle ottenute dopo l’implementazione, al fine di quantificare l’impatto della nuova piattaforma nei risultati dell’ecommerce e certificare che la migrazione è valsa la pena.

“Questa analisi deve essere fatta per identificare gli intoppi e i punti deboli, così come gli elementi che potrebbero essere stati trascurati durante l’implementazione o che non erano inclusi nella checklist del go-live. Risolvere questi punti può anche far crescere l’impatto della migrazione”.

Héctor Tinjaca, Professional Service Leader presso VTEX LATAM

Il periodo subito dopo il go-live è ideale per un ciclo continuo di osservazioni e aggiustamenti supportati dai numeri raccolti durante questo processo di replatforming. La cooperazione tra la piattaforma e i negozi online è fondamentale per ottenere i benefici a lungo termine che una migrazione della piattaforma ecommerce può fornire a un negozio online ben implementato.

Leggi altre: storie simili a questa
Strategia

Come rendere il tuo ecommerce B2B più accattivante

L’ecommerce è cresciuto molto negli ultimi anni ed è diventato sempre più presente nella vita di molti consumatori.…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Come l’app VTEX Live Shopping può incrementare la tua crescita

Il Live Shopping è considerato il futuro dell’ecommerce e ha catturato l’attenzione di molti brand che vogliono far…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Come i contenuti di Live Shopping possono avere un impatto che va oltre lo streaming

Il Live Shopping è una delle tendenze più importanti nel prossimo futuro dell’ecommerce, soprattutto per l’elevato coinvolgimento che…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Le migliori pratiche per la gestione omnicanale

Quando si parla di omnicanale, si pensa che sia un concetto nuovo creato dai professionisti del campo. Ciò…

Kathy Dyer
Kathy Dyer
Strategia

Cosa dovrebbero tenere in considerazione i brand di elettronica di consumo quando scelgono una piattaforma ecommerce

Il mercato dell’elettronica di consumo è uno dei settori che ha maggior successo nel mondo dell’ecommerce. Le aziende…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Strategia

Competenze ecommerce di un professionista del commercio digitale

Essendo un’azienda che mira a diventare la voce di riferimento del settore del commercio digitale, VTEX comprende il…

Adriane Almeida
Adriane Almeida
Strategia

Come sviluppare una strategia omnicanale: quattro elementi da considerare

Cos’è una strategia omnicanale? La strategia omnicanale riunisce il commercio digitale, il commercio fisico, il commercio multicanale, il…

Robert Cain
Robert Cain
Strategia

Nove differenze fondamentali tra ecommerce B2C e B2B

Hai mai pensato a come ogni modello di business richiede un’architettura e un insieme di caratteristiche differenti? Un…

Iris Irikura
Iris Irikura
Strategia

Che cosa può offrire una piattaforma di commercio omnicanale ai retailer?

Quando si entra nel retail, nessuno pensa: “Venderò per sempre questo prodotto, a questo esatto prezzo, su questo…

Cody Stapleton
Cody Stapleton
Scoprine di più