Trends

La corsa verso le super app: Cos’è e perché le aziende puntano a fare da apripista

Gabriela Porto
Gabriela Porto August 18, 2021
La corsa verso le super app: Cos’è e perché le aziende puntano a fare da apripista

Al giorno d’oggi le persone possono fare qualsiasi cosa dai loro telefoni. Ed è incredibilmente affascinante: la tecnologia che ti aiuta proprio nel palmo della tua mano. Ad oggi esistono diverse applicazioni per la consegna di cibo, la spesa, la socializzazione, i servizi automobilistici, i servizi bancari di investimento, solo per citare alcune attività. E scommetto che hai almeno due app diverse sul tuo telefono per ognuna di queste e sicuramente non sei il solo.

Ma è possibile per una singola app offrire tutti questi servizi contemporaneamente, senza passare a un’altra app? Sì, lo è, e quelle che lo fanno si chiamano super app. In Cina, stanno già dominando il mercato e il mondo sta sicuramente seguendo questa tendenza verso la corsa alle superapp. Dati, tecnologia avanzata e innovazione stanno alimentando lo sviluppo di app sempre più complete e comode per il cliente finale. Unisciti a noi nella corsa verso le superapp. 

Cos’è una super app?

Una super app può variare a seconda di dove la cerchi, ma fondamentalmente è una piattaforma sviluppata da una società che offre vari servizi in un unico luogo, in concorrenza con lo schermata principale dello smartphone. È quasi come un edificio dove è possibile ottenere una serie di servizi come esperienze di shopping, servizi bancari, cibo, pagamenti e, a volte, anche l’interazione sociale. 

Un esempio classico quando si cerca di capire le super app è WeChat, un’app di Tencent in Cina. È la quarta app più utilizzata al mondo, con 1,2 miliardi di utenti mensili, dietro WhatsApp, Facebook e Facebook Messenger. Solo per dare un riferimento, Instagram è una delle app più popolari in tutto il mondo e con 1 miliardo di utenti mensili compete con il gigante cinese, ma non l’ha ancora raggiunto.

WeChat ha iniziato come un’app di messaggistica ma, a causa di un’impennata di popolarità e anche della necessità di aumentare le entrate, ha iniziato ad espandere i servizi offerti e alla fine è diventata l’app di riferimento per qualsiasi cosa. Transazioni, pagamenti, social network, servizi di taxi, consegna di cibo, shopping su marketplace e altro ancora. È diventata così grande che ha attirato l’attenzione del governo cinese e ora funziona anche come documento d’identità.

Anche se WeChat è il miglior esempio di superapp, sappiamo che la Cina è un caso unico nell’ambito della tecnologia. Ecco perché quando si tratta di analizzare le super app in Occidente, il criterio utilizzato per WeChat diventa inapplicabile. 

Qui a VTEX, consideriamo le super app come qualsiasi tipo di app che ha più di una funzione standard. Un buon esempio è l’app Uber: è iniziata come un’app di servizi relativi alle automobili, ma gradualmente si è evoluta in UberEats (servizio di consegna di cibo) e anche Uber Flash (servizio di corriere e spedizione). Uber è considerata una super app perché integra i dati dei clienti e offre fluidamente tre diversi servizi in una sola applicazione.

Ma la domanda che rimane è: con questa tendenza che raggiunge un mercato più ampio, alla fine ogni app diventerà una super app? Tutti devono diventarlo? Diamo uno sguardo ai vantaggi delle super app, allo scenario attuale di questo mercato e a come i clienti di VTEX si stanno facendo strada in questo mondo.

Perché scegliere la strada delle super app?

Con le persone che passano sempre più tempo sui cellulari, con una media di 4,2 ore al giorno, secondo la ricerca 2021 State of Mobile di App Annie, è fondamentale che le app offrano quanti più servizi possibili. Secondo lo stesso report, c’è stata una crescita del 7% su base annua dei nuovi download di app, arrivando a 218 miliardi nel 2020. Ecco perché è più importante che mai mantenere gli utenti sulla tua app: tu e tutte le altre aziende state lottando per la loro attenzione in un mondo sempre più mobile-first.

Oltre a questo, ci sono anche alcuni vantaggi nel diventare una super app:

  • Più download, più traffico e, quindi, una maggiore presenza del marchio con più clienti in arrivo. Di conseguenza questo fa confluire anche più brand o mini-app nel servizio principale dell’app. Inoltre, più servizi offri, più a lungo il cliente rimane sull’app.
  • I dati dei clienti sono la miniera d’oro della tecnologia. Per esempio se un cliente ha ordinato un’auto attraverso la tua applicazione e ha inserito il suo indirizzo di casa, questo stesso indirizzo può essere utilizzato per consegnare il cibo o anche per registrare un indirizzo per la consegna di un prodotto acquistato tramite marketplace. È possibile utilizzare questi dati fluidamente attraverso i diversi servizi offerti dalla super app.
  • Più contatto con il cliente. Avendo un’app, e non solo una super app, si ottengono quattro nuovi luoghi di contatto: desktop, mobile, iOS e Android. Il tuo cliente è in grado di raggiungerti ovunque si trovi con facilità.
  • Rilevanza. La pertinenza, di questi tempi, è una parola chiave per le aziende di tutto il mondo, specialmente nel mondo digitale dove la durata dell’attenzione si basa molto su ciò che viene offerto e su come funziona l’app. Quindi assicuratevi di avere un’interfaccia piacevole e di offrire il massimo dei servizi disponibili.

Visto che non è un compito facile, quando si vuole costruire una super app è necessario chiedersi: “Perché dovrei farlo?” e “I miei servizi sono abbastanza rilevanti per costruire una super app?”.

Come funzionano le super app?

Dietro le quinte, il composable commerce e la tecnologia headless sono protagonisti di super app in tutto il mondo. Di solito sono PWA, che sta per progressive web app; significa che sono diverse dalle app native perché funzionano fondamentalmente in ogni dispositivo o sistema operativo e funzionano meglio, con più funzionalità e API. Le API, o Application Programming Interface, permettono a diverse applicazioni e servizi di lavorare insieme in vari modi. L’idea è di usare tutto ciò per andare oltre il prodotto, costruendo un intero ecosistema all’interno dell’app.

Collegando e aggiungendo API, nascono delle super app che mantengono i dati e le informazioni fondamentali collegati attraverso tutti i diversi livelli senza interrompere il percorso del cliente, rendendolo effettivamente migliore e più scorrevole. 

Inter: la super app brasiliana che attacca la concorrenza 

Recentemente il team di VTEX Professional Services si è trovato di fronte alla sfida di sviluppare l‘app di Inter. Inter è una banca digitale che offre soluzioni di credito, ritiro di denaro, trasferimenti, prestiti e anche conti commerciali, tra gli altri servizi. Ma quello che è iniziato come una semplice operazione bancaria è diventato molto di più.

Dopo aver implementato una piattaforma di investimento collegata al conto di credito del cliente, Inter ha unito le forze con VTEX e ha creato un marketplace chiamato Inter Shop: la piattaforma ha raggiunto 200 milioni di dollari di vendite. Per renderla più attrattiva ai clienti, Inter Shop offre anche cashback su tutti i negozi che partecipano al marketplace, o anche una percentuale più alta sul limite della carta di credito in modo che il cliente possa fare acquisti comodamente. Tutto questo senza dover inserire i dati della carta di credito e senza preoccuparsi del furto dei dati. Dove si può essere più sicuri se non sull’app del proprio conto bancario?

Ma non finisce qui. Inter è sulla strada della crescita, ora offre una versione beta di un servizio di consegna, dove i clienti non hanno nemmeno bisogno di inserire i loro indirizzi e viene offerto anche il cashback. I clienti di Inter sono anche in grado di prenotare viaggi e, allo stesso tempo, di prenotare l’assicurazione per le vacanze e persino di cambiare valuta. Cibo, acquisti, assicurazioni, prestiti, transazioni bancarie… C’è tutto e anche di più!

Il futuro è super

Inter non è l’unico esempio. App come PicPay, Uber, Google Maps, Carrefour e Rappi, che ha recentemente lanciato la propria banca digitale, sono app che stanno trovando la loro strada nell’universo delle super app, utilizzando la tecnologia e l’innovazione come strumenti per avere un vantaggio sulla concorrenza e per fidelizzare il consumatore. 

Man mano che questi servizi crescono, e stanno crescendo sempre di più, il fattore principale di tutti i benefici e del boom delle super app è che è arrivato il momento di investire sull’offerta di una gamma più diversificata di servizi o iniziare a collaborare con chi lo fa.

Leggi altre: storie simili a questa
Trends

Tendenze future nell’ecommerce: Una breve panoramica

Se il 2020 è stato per molti l’anno della digitalizzazione, il 2021 appartiene certamente all’area dell’ecommerce. Mentre i…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Trends

Netflix, Walmart e la nuova era dei negozi di merchandising

Recentemente Netflix e Walmart US hanno annunciato una collaborazione relativa a un negozio online di merchandising ispirato alle…

Andreea Pop
Andreea Pop
Trends

L’era dei pagamenti digitali è arrivata

Nel corso degli anni il denaro è passato attraverso molte forme: oro, metallo, banconote, assegni, carte di credito…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

Usedesk, il vincitore di VTEX Accelerator, ottimizza il servizio clienti

Nelle operazioni di ecommerce di solito si crede che quando si tratta di servizio clientI sia necessario scegliere…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

I 4 retailer che dimostrano l’efficacia del Live Shopping

Il Live Shopping, l’esperienza di acquisto online che combina un video in diretta con le funzionalità di un…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

Dropshipping: che cos’è?

Quando si tratta di gestire un’operazione ecommerce, bisogna prendere in considerazione diversi fattori chiave, specialmente quelli che riguardano…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

L’azienda che ha vinto VTEX Accelerator, Photoslurp, mescola i contenuti creati dagli utenti all’ecommerce

I social network hanno trasformato milioni di persone in creatori di contenuti durante l’ultimo decennio. L’ascesa degli influencer…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Trends

L’ascesa degli abbonamenti nel settore del retail

Il modello degli abbonamenti nel panorama del retail non è una novità: è sempre stato presente, anche molto…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Trends

ChatCenter, vincitore del VTEX Accelerator Program, sta umanizzando l’assistenza clienti nell’ecommerce

L’automazione richiesta dall’ecommerce ha permesso sia alle aziende di risparmiare sui costi legati alle vendite sia ai clienti…

Lalo Aguilar
Lalo Aguilar
Scoprine di più