Tecnologia

Cos’è la privacy dei dati e perché è importante per l’ecommerce?

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade July 7, 2021
Cos’è la privacy dei dati e perché è importante per l’ecommerce?

Se hai mai venduto articoli via internet, pagato utilizzando terminali di pagamento o internet banking, offerto prodotti o servizi attraverso i social network (Facebook, Instagram, ecc.) allora molto probabilmente hai svolto un’attività ecommerce. La pandemia ha dimostrato che questo è il momento per le aziende di avere una presenza online. 

Anche se non è una novità, il commercio elettronico ha peculiarità e requisiti che devono essere presi in considerazione per avere successo, la maggior parte dei quali legati alla privacy dei dati. Le sanzioni per il mancato rispetto di alcuni di questi requisiti possono portare a multe di decine di migliaia di euro o anche alla sospensione temporanea dell’attività. 

In questo articolo approfondiamo la connessione tra ecommerce e privacy dei dati e perché ciò sia di estrema importanza quando si crea un business online. I tre aspetti descritti di seguito sono i più importanti da considerare.

Cos’è la privacy dei dati?

La protezione dei dati personali è un diritto fondamentale sancito anche dal trattato di Lisbona. La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea afferma che “Ogni persona ha diritto alla protezione dei dati personali che la riguardano”. Tali dati devono essere trattati correttamente, secondo le finalità indicate e sulla base del consenso della persona interessata o sulla base di un altro motivo legittimo sancito dalla legge. Ogni persona ha il diritto di accedere ai dati raccolti che la riguardano e il diritto di ottenerne la rettifica. 

Questi diritti si applicano a tutte le persone, indipendentemente dalla nazionalità o dal luogo di residenza. Il trattamento dei dati personali che rivelano l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, l’appartenenza sindacale, e il trattamento della salute sono possibili solo con il consenso esplicito delle persone interessate, se la legislazione nazionale lo permette.

Perché la privacy dei dati è importante quando si migra un negozio fisico online?

La semplice creazione del sito web e l’esposizione della merce in vendita non è una condizione sufficiente per commerciare legalmente. Ora più che mai, lo sviluppo delle reti wireless coinvolge gli utenti in un ambiente molto dinamico e nomade. Gli utenti devono accedere alle proprie risorse in modo trasparente e sicuro da internet café, aeroporti, centri commerciali e altre aziende. 

Un modo per garantire la privacy dei dati personali e sensibili è quello di renderli anonimi. L’anonimizzazione si riferisce al processo di trasformazione irreversibile dei dati per impedire la reidentificazione degli individui. Significa che se una società rilascia un set di dati anonimizzati, è teoricamente impossibile ri-identificare una persona da esso, direttamente o indirettamente. L’anonimizzazione rappresenta la forma più alta di protezione della privacy. Tuttavia, l’anonimato perfetto dei dati è raramente raggiunto, perché renderebbe i dati quasi inutili.

In generale, la pagina web di qualsiasi venditore online dovrebbe includere alcune informazioni essenziali che attualmente sono indispensabili. Una soluzione efficace in questo caso deve essere in grado di soddisfare i seguenti requisiti di sicurezza:

  • Riservatezza: protegge il contenuto delle transazioni dalla lettura non autorizzata da parte di persone diverse dai destinatari specificati dal mittente.
  • Autenticazione: permette al destinatario di un messaggio di determinare in modo sicuro l’identità del mittente.
  • Integrità dei dati: fornisce al destinatario di una transazione la certezza che il messaggio ricevuto sia identico a quello inviato dal mittente.
  • Prevenzione del non riconoscimento della transazione da parte del mittente (Non-ripudio): garantisce l’integrità e l’origine delle transazioni dal punto di vista del mittente e non del destinatario. 
  • Applicazione selettiva di alcuni servizi: è spesso necessario oscurare parti delle transazioni, per esempio quelle che contengono il numero di carta di credito di un cliente, che non può essere rivelato al venditore.
  • Firma elettronica nel commercio elettronico: la fine di questo secolo è stata dominata dalla rivoluzione informatica su Internet, considerata come la terza rivoluzione industriale. L’elemento essenziale del cambiamento è sostituire la carta e le firme scritte a mano con nuovi servizi che si adattano alla nuova società dell’informazione. Attualmente i sistemi crittografici a chiave elettronica sono utilizzati per le firme elettroniche nelle transazioni di ecommerce. Questo tipo di firma ha lo stesso valore legale di una firma scritta a mano, purché rispetti i requisiti del regolamento specifico in base al quale è stata creata. Dai un’occhiata al nostro articolo sui regolamenti relativi ai dati per vedere come queste leggi differiscono da paese a paese. 

Nota finale sulla privacy dei dati e l’ecommerce

La fiducia e il futuro del commercio elettronico in condizioni di elevata sicurezza dipendono dall’evoluzione della firma elettronica. La scalabilità e l’affidabilità dell’applicazione Secure File Transfer Protocol (SFTP) dipendono dalla velocità di comunicazione delle implementazioni di protocollo esistenti, dalla potenza dei motori di database, dalla sicurezza delle connessioni fisiche, ecc. Il settore ecommerce è in crescita in tutto il mondo, grazie alle speciali facilitazioni che offre ai partner commerciali e ai progressi tecnologici che ne rendono possibile l’utilizzo, e ogni proprietario di un’attività online dovrebbe conoscere e applicare le giuste legislazioni sulla privacy dei dati e proteggere le informazioni dei clienti. 

Leggi altre: storie simili a questa
Tecnologia

Quali sono le conseguenze del regolamento sulla protezione dei dati sul mio negozio ecommerce?

Se hai un’attività di retail online avrai sicuramente sentito parlare dei regolamenti sulla protezione dei dati come il…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Tecnologia

Gli esempi di commercio conversazionale offerti da Suiteshare

Suiteshare, che recentemente è entrato a far parte della famiglia VTEX, è una piattaforma che permette a brand…

Andreea Pop
Andreea Pop
Strategia

Come avere successo quando si sceglie la piattaforma ecommerce ideale per un’attività di retail alimentare?

Dall’esplosione del COVID-19 nel marzo del 2020, i retailer di generi alimentari sono stati messi di fronte alla…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Prodotto

VTEX Marketplace Network: collegare venditori e marketplace di tutto il mondo attraverso un unico ecosistema

Marketplace Network è una funzionalità della piattaforma VTEX che connette marketplace e  venditori operanti nell’ecosistema VTEX, consentendo la…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Storie dei clienti

La cultura innovativa di Zona Sul sta rivoluzionando il modo di fare la spesa in Brasile

È il 1999 e il “Millennium bug” preoccupa alcuni ingegneri tech, oltre a spaventare alcune persone. La domanda…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Tecnologia

Perché i retailer online dovrebbero preoccuparsi del consenso sui cookie?

Il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e la direttiva e-privacy (ePR) influenzano il modo in cui…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Tecnologia

Sfruttare le funzionalità omnicanale: le principali sfide tecnologiche

Le aziende che non danno priorità all’integrazione tra i canali online o offline non prospereranno nell’era del digitale.…

Rafael Campos
Rafael Campos
Tecnologia

L’ascesa del Composable eCommerce

La ricerca della flessibilità può spesso comportare l’adozione di soluzioni costose, complesse e non controllabili senza che queste…

Rafael Campos
Rafael Campos
Tecnologia

Composable Commerce: ecco la nuova era della trasformazione digitale

Il Composable Commerce è il protagonista più recente e più incisivo nel panorama della trasformazione digitale. Ogni business…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Scoprine di più