Storie dei clienti

Sostenibilità: l’ingrediente segreto di oltre il 50% degli ordini di miCoca-Cola.cl

Andreea Pop
Andreea Pop June 2, 2021
Sostenibilità: l’ingrediente segreto di oltre il 50% degli ordini di miCoca-Cola.cl

Coca Cola Andina è un partner cileno di Coca Cola Company per l’imbottigliamento. In altre parole, l’azienda produce e fornisce ai retailer le deliziose bevande che tutti conoscono e amano. Spinta dal desiderio di conoscere i suoi clienti finali, Coca Cola Andina ha lanciato nel 2016 miCoca-Cola.cl, un sito di ecommerce DTC che ha sperimentato una crescita fenomenale. Un elemento chiave di questo successo spumeggiante sono state le bottiglie restituibili di Coca Cola Andina, che hanno dimostrato come il business e la tecnologia possano unirsi per promuovere la sostenibilità delle aziende e dei consumatori.

Gustare, ma non sprecare!

Dire che le bottiglie restituibili sono state ben accolte in Cile sarebbe un eufemismo. Difatti, circa otto famiglie cilene su dieci le preferiscono alle bottiglie normali e il 40-60% delle vendite dei minimarket è ora rappresentato da queste.

Il fattore principale alla base di questo ritorno è costituito dal prezzo: dato che sostanzialmente si sta acquistando solo il liquido all’interno della bottiglia, il prezzo associato è di molto inferiore rispetto a quello di una bottiglia usa e getta. Inoltre un fattore secondario è dato dalla crescente preoccupazione per la sostenibilità. Con lo scopo di avere sempre meno bottiglie di plastica che potrebbero non venire mai riciclate, una bottiglia in PET restituibile può essere riutilizzata, se mantenuta in forma ottimale, fino a 12 volte. Allo stesso modo, una bottiglia di vetro restituibile può essere riusata fino a 35 volte!

Quindi, indipendentemente dal fatto che lo stiano facendo consapevolmente o no, i cileni sono sulla buona strada per aumentare la propria attenzione nei confronti dell’ambiente, sostenuti dalle aziende che aderiscono a questi schemi. Una di queste società è stata proprio Coca Cola Andina che, qualche anno fa, ha optato per incredibili investimenti e ha cambiato la sua strategia e la sua linea di produzione per includere le bottiglie riutilizzabili. Ben presto queste bottiglie sono riuscite a riscuotere un enorme successo online!

Coca-Cola sustainability

Un mix di praticità e fidelizzazione del cliente

Fin dai suoi inizi, il negozio online miCoca-Cola.cl ha offerto i cosiddetti starter kit, costituiti da una cassa e bottiglie in PET o vetro di vari volumi riempite con bevande Coca Cola. Una volta che il consumatore termina l’intera cassa di bottiglie, tutto ciò che deve fare è ordinare una ricarica e al momento della consegna dell’ordine che avverrà direttamente a domicilio si tratterà semplicemente di scambiare dei prodotti: il cliente riceverà nuove bottiglie piene in 24-48 ore e quelle vuote verranno ritirate per essere riempite nuovamente di frizzante bontà, in attesa di un nuovo consumatore. Se si acquistano combo alcoliche, si può anche optare per le bottiglie restituibili!

Dal punto di vista della sostenibilità, questo nuovo metodo di vendita dei prodotti restituibili è ancora più efficiente del processo normale, proprio perché è pratico. Grazie all’ecommerce DTC di Coca Cola Andina, non ci sono più scuse per rimandare la sostenibilità: il cliente non ha bisogno di spostarsi per ottenere altra Coca Cola, è invece questa che viene portata direttamente al consumatore. Coca Cola Andina è tra le pochissime aziende nella regione in grado di fornire il servizio necessario per migrare questo tipo di operazione sul canale online. Oltre a un negozio di ecommerce che supporta tecnologicamente l’operazione, ha anche una rete di distribuzione dedicata esclusivamente alle sue operazioni: i trasportatori vanno e vengono ogni giorno dagli stessi magazzini, il che significa che la gestione dei resi non appesantisce la logistica. Questa formula è vincente per tutte le parti coinvolte: il cliente, l’azienda e soprattutto la nostra Terra.

Coca-Cola sustainability

Ciò che rende l’intero processo al limite della genialità è che, oltre a offrire comodità al cliente, questa soluzione ne promuove anche la fidelizzazione. Una volta che si possiede uno starter kit, si continueranno a ordinare altre ricariche: ciò assicurerà a Coca Cola Andina una notevole quantità di ordini ricorrenti. Da un punto di vista tecnologico, questo tasso di ricorrenza è anche supportato da una funzionalità per la ripetizione degli ordini: il cliente può ottenere il suo desiderato refill di Coca Cola con pochi semplici clic. Per quanto ciò sia miracoloso dal punto di vista del business, le implicazioni di sostenibilità rendono questo schema ulteriormente degno di lode: difatti, i clienti contribuiscono notevolmente a sostenere l’ambiente.

“Il caso dei prodotti restituibili tramite ecommerce ha impressionato tutti. Chiunque in Coca Cola sa di questo successo. Persino il numero uno di Coca Cola nel mondo, Babbo Natale, ne è al corrente.”

Daniel López, Ecommerce Manager di Coca Cola Andina

Oltre il 50% degli ordini di miCoca-Cola.cl proviene ora da articoli restituibili, caratterizzati dal mix invitante di praticità e fidelizzazione del cliente: ciò ha fatto schizzare alle stelle le stime di Coca Cola Andina. L’azienda si aspettava inizialmente che tale soluzione non sarebbe stata così tanto attraente nelle sue principali regioni di servizio: tali aree contemplano perlopiù consumatori tradizionalmente benestanti che non sono portati a fare grandi considerazioni sui prezzi. Tuttavia, invece di limitarsi a supporre come i suoi consumatori si sarebbero comportati online, Coca Cola Andina ha deciso di scommettere e testare questa ipotesi: inutile dire che l’azienda ha fatto centro!

“Qualsiasi cosa facciamo, la analizziamo sempre, la misuriamo e la rivediamo. È così che impariamo dai nostri errori e ci evolviamo.”

Daniel López, Ecommerce Manager di Coca Cola Andina

Sostenibilità: un prezioso frutto dell’unione tra business e tecnologia

In Cile, l’approccio offline e online di Coca Cola per l’adozione di prodotti restituibili ha ridotto il numero di bottiglie monouso presenti sul mercato di un notevole 5-10%, garantendo al contempo una crescita dei ricavi. Inoltre, dimostrando che si tratta di un’iniziativa valida sotto tutti i punti di vista, Coca Cola Andina ha sfidato altri partner e persino altri competitor in tutto il mondo a seguire l’esempio.

Mentre il mondo si muove verso un’economia circolare e una crescente preferenza per i marchi con un preciso scopo, le aziende devono diventare proattivamente più sostenibili, idealmente senza compromettere i margini di guadagno. Fortunatamente il business e la tecnologia possono intrecciarsi in maniera ottimale e intervenire per rendere la sostenibilità redditizia e pratica, sia che si tratti di combattere l’inquinamento bevendo la Coca Cola a casa, sia che si tratti di qualcos’altro che può venire in mente anche solo per scommessa, proprio come ha fatto Coca Cola Andina.

Leggi altre: storie simili a questa
Storie dei clienti

L’ecommerce dedicato alla lingerie esclusiva di Intimissimi in Brasile

Per gli intenditori di lingerie, Intimissimi è un marchio noto. È un marchio di Calzedonia Group, fondato nel…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

La cultura innovativa di Zona Sul sta rivoluzionando il modo di fare la spesa in Brasile

È il 1999 e il “Millennium bug” preoccupa alcuni ingegneri tech, oltre a spaventare alcune persone. La domanda…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Storie dei clienti

DIA Argentina: la crescita dei supermercati online attraverso l’omnicanalità

DIA, una catena leader di supermercati di prossimità in Argentina, ha capito subito il valore dell’omnicanalità nel contesto…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

Come un tirocinante di VTEX ha raddoppiato le entrate di uno tra i più importanti retailer

In quanto membri di VTEX abbiamo alcuni obblighi: uno è garantire il successo dei nostri clienti, e un…

Lucila Thompson
Lucila Thompson
Customer Stories

Come Zona Sul sta utilizzando l’ecommerce per evolversi digitalmente nel settore del retail alimentare

Con oltre 44 negozi situati nei quartieri di fascia alta di Rio de Janeiro e un’operazione di ecommerce…

Gabriela Porto
Gabriela Porto
Storie dei clienti

C&A: l’ecommerce di fashion retail al suo massimo potenziale

Spinta dal cambiamento del profilo del consumatore e delle abitudini di acquisto, nel 2014 C&A ha iniziato il…

Sorana Gheorghiade
Sorana Gheorghiade
Storie dei clienti

L’operazione di ecommerce DTC di Coca-Cola in Cile è cresciuta del 500% nel 2020

A partire da un delizioso elisir servito nel 1886 nel centro di Atlanta, alla più grande azienda di…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

L’ecommerce DTC di Nissan sta cambiando le abitudini del settore automobilistico

Quando pensi all’atto di acquistare un’automobile, molto probabilmente non immagini di poterla configurare, ordinare e pagare online mentre…

Andreea Pop
Andreea Pop
Storie dei clienti

Proteggere l’eredità di Frávega con una tecnologia headless

Tutti in Argentina conoscono Frávega e, con una storia di oltre 110 anni, non è difficile capire perché.…

Andreea Pop
Andreea Pop
Scoprine di più